A galla nel mar Morto, il punto più basso della Terra

E’ proprio vero, qui la gente galleggia. Letteralmente: si butta in acqua e non affonda, nemmeno volendo. Ma neppure nuota, perché mica ci si riesce. Galleggia e basta. Magie del Mar Morto, dove la concentrazione di sale è così elevata che i corpi stanno a pelo d’acqua senza sforzo.

 Io che galleggio

Io che galleggio

 Selena che galleggia

Selena che galleggia

Siamo in Giordania, al confine con Israele. Il Mar Morto è uno specchio d’acqua blu scuro, quando si alza il vento siincrespa di onde spumeggianti. Nella zona i trasporti pubblici sono carenti e il modo migliore per visitare questa zona è affittare un’auto. E’ importante avere sempre con sé il passaporto perché i Territori palestinesi della Cisgiordania sono a un passo e i check point militari numerosi. Il sole è cocente e il paesaggio da frontiera, polveroso, povero. Molta gente si sposta con i dromedari e davanti ai negozi può capitare di vederli “parcheggiati”, legati con la corda a un palo della luce.  

 Dal Monte Nebo: direzione Dead Sea

Dal Monte Nebo: direzione Dead Sea

Nei millenni la forte evaporazione ha fatto diminuire il livello delle acque in modo costante (anche perché qui non piove praticamente mai) e man mano che l'acqua è evaporata i sali si sono accumulati: in questo modo il Mar Morto è diventato molto più salato degli oceani e questa alta salinità ha impedito agli organismi più grandi, come pesci e rane, di sopravvivere.  Il livello dell’acqua è così sceso “sotto” il livello del mare. Ed è per questo motivo che il Mar Morto si trova nella depressione più profonda della Terra.

 Il Mar Morto

Il Mar Morto

 Nel Mar Morto c'è tanto tanto sale

Nel Mar Morto c'è tanto tanto sale

E il suo livello continua a diminuire sempre più rapidamente, tanto che si pensa che prima o poi, nel medio lungo periodo, scomparirà. Nel passato il fiume Giordano gli portava le sue acque dolci, ma il suo sfruttamento per raccogliere acqua potabile e irrigare i campi lo ha ridotto a poco più di un rigagnolo. Le industrie che produce carbonato di potassio nella parte meridionale del Mare – ormai una pianura arida – di certo non aiutano. Proprio nell’estremità a sud, presso la grotta di Lot, si raggiunge il punto più basso della Terra, a meno 408 metri sotto il livello del mare.  Secondo la Bibbia è qui che Lot, nipote di Abramo, si rifugiò dalla distruzione di Sodoma e Gomorra.

 Vicini alla Cava di Lot, il punto più basso della Terra:  -408 metri sotto il livello del mare

Vicini alla Cava di Lot, il punto più basso della Terra:  -408 metri sotto il livello del mare

(L'Huffington Post, 21 ottobre 2015)