Uyuni, il cimitero dei treni sul tetto del mondo

Fu costruita quasi per sfida, in mezzo al deserto a quasi 3700 metri d'altezza. Era il 1889 quando il presidente boliviano Aniceto Arce fondò Uyuni, la cittadina ai bordi del Salar. 

 Uyuni

Uyuni

Per raggiungerla da La Paz gli autobus impiegano quasi dodici ore, perché dopo Oruro la strada diventa sterrata. Uyuni è una cittadina con tanta polvere e niente asfalto, una sfida contro il deserto, il vento e il gelo. L’unica attrazione è il “cimitero dei treni”, un deposito dove carcasse di locomotive a vapore e vagoni abbandonati da decenni arrugginiscono nella sabbia.

  Uyuni, cimitero dei treni

Uyuni, cimitero dei treni

Intendiamoci: il Cementerio de Trenes non vale il viaggio. Negli articoli on line viene pompato come "una delle attrazioni principali della Bolivia", uno "spettacolo post-apocalittico", una "distesa di treni a perdita d'occhio". Falso: i treni sono una manciata. Ma di qua si passa inevitabilmente per andare al Salar de Uyuni e alle Lagune al confine con il Cile, e farsi le foto a cavalcioni della locomotiva è davvero molto divertente!

 Uyuni, cimitero dei treni

Uyuni, cimitero dei treni

 Uyuni, cimitero dei treni

Uyuni, cimitero dei treni

 Uyuni, cimitero dei treni

Uyuni, cimitero dei treni